Ciao Roberto,

OLYMPUS DIGITAL CAMERAin modo repentino e silenzioso ci ha lasciati anche “cavallo pazzo”, al secolo: Roberto Bronzino.

Una persona che merita di essere onorata. Un uomo sostanzialmente solo nella incomprensione che proviene dalla più parte di chi lo ha incontrato. Chi si è fermato alla superficie dei suoi modi bruschi e schietti, fin troppo sinceri, non poteva capirlo.

Ha saputo soffrire e dare certo molto di più di quanto possa aver ricevuto da un mondo che non era più il suo ed al quale faceva fatica ad adattarsi.

Seppur in pochi lo realizzano, l’Africa con lui perde qualcosa di antico, nel modo generoso e spontaneo di agire per lei, e perde un pezzetto di eterno che è uell’umanità di chi l’ha incontrata in un recente passato.

Infiniti sono gli episodi vissuti con lui e che ora tutti assieme mi scorrono davanti agli occhi; vorrei raccontarli, pur sapendo che un libro non basterebbe e che lui non lo gradirebbe proprio. Allora eccovi alcune tracce dalla corrispondenza avuta con lui; a voi intuirlo tra le righe, nel suo semplice e ruvido modo di amare tutti, come scelta di vita.

OLYMPUS DIGITAL CAMERACaro Cavallo Pazzo, so che ora avrai da ridire anche con Lui; ma so anche che ti darà ragione e ti ha già aperto le sue infinite praterie dove finalmente potrai Vivere in Eterno come hai sempre sognato tu.

Ciao Cavallo Pazzo ! Le promesse vanno mantenute e non puoi più tirarti indietro !!!


Pino spero di venire a far un salto ai primi di Aprile se tutto va bene Inshallah, ciao o proprio voglia di vederti. roberto

Fammi sapere quando arrivi dato che avrò ospiti fino alla fine di marzo … comunque un materasso a terra per te c’è sempre. Ti aspetto quando vuoi !! Abbraccione Pino

Ancora una volta: GRAZIE !!!  Sei nella nostra storia … http://www.sololo.eu/roberto-2017/
Abbraccio, Pino

OLYMPUS DIGITAL CAMERASe la mandria dei cavalli pazzi s’infoltisce, io non posso che esserne felice. Per la cronaca, dopo aver pubblicato sul mio sito la notizia della tua visita, gli accessi hanno toccato la punta di 149 in un solo giorno … Vedi che di potenziali cavalli pazzi ce ne possono essere tanti ancora, pronti a seguire il capo mandria del gruppo selvaggio, oramai razza in estinzione. Chi non paga di persona, sfrutta qualcun altro. …Vivere sempre e mai vegetare !  Due (ma anche di più) abbracci, Pino


Ciao Pino, no niente bene sto appena piangendo dopo aver ricevuto una email … dove rabbia e dolore si mischiano cercando una ragione del perche’ … Diro’ al mio progect coordinator di portare il cibo a sololo attorno la meta’ di marzo dicamo verso il che so 15 e poi Io vedo cosa fare nel senso che verro’ da solo da quelle parti ma solo per scappare un attimo dai miei pensieri che mi tormentano parecchio … ciao Pino ci vediamo

Ciao Roberto,
cerco d’immaginare, ma è inimmaginabile, la tua atroce sofferenza che si accentua ancor di più nell’impotenza a dare risposte a domande disperate.
Mi sento di dirti, con tutto il cuore, e di rispondere: calma e sangue freddo; a bocce ferme faremo il punto esatto della situazione e cercheremo la migliore strategia da adottare. ora è ancora presto; ora è il momento di non perdere la pur minima occasione per recuperare, e se la strada è questa: lunga, lenta … questa è da percorrere mettendo in gioco tutte le palle che si hanno. Ti comprendo; ti ammiro; ti conosco e so che hai dentro la forza vincente. Normale che ci siano i momenti di scoraggiamento e di paura. Ma debbono restare solo momenti da sfruttare per riprender fiato. In quei momenti il cervello deve essere messo in folle, in attesa, disinserito … altrimenti, spinto dal momentaneo scoraggiamento, parte con seghe mentali e si alluppa su se stesso dando quadri irreali. Calma e sangue freddo. … . Tempo al tempo. Non creiamoci illusioni e false aspettative; ma neppure uccidiamo la speranza quando ci sono evidenti segnali che inducono a sostenerla. Presto ci potremo incontrare di persona e parlarne, se vorrai, a viva voce. …  Abbraccio, forte forte. pino


Quanta gente che non conosco, Io faro’ cosi’ vado a Rage (kalacha- devo fare tutto il Chalbi desert)   prima a vedere la mia clinica, non so bene quanto rimango e poi torno a Marsabit oppure vado a forolle e da forolle Torbi e poi Sololo. Indubbiamente ti faccio una sorpresa nel senso che non posso avvisare esattamente quando arrivo ma conosco bene la strada… saro’ da solo sperando di non beccarmi bucature varie……

0457 (5)Ci vediamo a sololo Ciao


Ciao Pino,

Voglio regalare anche aTe il mio stato d’animo!!

Come e duro vivere una vita in direzione solitaria e ostinato! Con tutti , contro tutti, da solo e mai accompagnato! Alla ricerca del sole per poi bruciarsi! Con la continua assurda contestazione anarchica nella testa, sicuro di avere ragione ma mai torto! E quello che abbiamo imparato negli anni passati a cercare chi eravamo e che continuiamo a cercare di capire chi siamo oggi scappando dalla nostra realta’ con paranoie quotidiane e rifugiandoci in una Africa che non e’ piu’ nera! Caduti nell’ingenuita’ nera coinvolti fino nell’anima dimenticando chi eravamo e come possiamo essere, forse I sogni che cerchiamo di regalare sono solo attenuanti al nostro star male alla nostra profonda idiota tristezza!

La nostra vita tormentata dai dubbi e dal rancore di esserci e non cambiare, sperando che al di la di queste ombre il sole brilli ancora! L’amore cercato e mai trovato, l’amore vissuto a livello di compromesso, l’amore che abbiamo sempre sognato ma mai incontrato, l’amore assassino di noi stessi. L’avventura Africana, il vivere allo sbaraglio con paure e brividi e quello che vive in noi e ci mantiene pur sempre VIVI! Il pensare di dare man non il pensare di ricevere quello che mantiene viva la nostra mente ,noi, il nostro corpo ! Un destino incontrollabile parte di una terra che cambia,si adatta ,scopre e poi muore. Il nostro momento di vita breve che scorre sul filo dei dubbi, ripensamenti, si adagia senza parole! Il tuo Io che non ti dice piu’ niente, la tua forza di cercare e di ricominciare quando e ormai troppo tardi. La morte, che orrore ma finalmente arriva la salvezza!! Il senso della vita speso a cercare e aver trovato il vuoto sempre, cose che tu sapevi, che fai ma che non cambiano la tua rabbia interiore, ma bensi aumentano la tua ridicola impotenza.

Con la coerenza in bocca, con il pensiero di cambiamenti, ecco la luce che cercavi uscendo da quella oscurita’ che ti ha sempre tormentato : l’essere diverso! Se veramente lo sei, allora vivi la vita nella tua solitudine che non fa per TE poiche’ il tuo capire ti fa rimarcare quanto sia bello vivere!

Roberto

Ciao Roberto, rispondo … Ciao Pino, voglio regalare anche a Te il mio stato d’animo!! …


Che la terra ti sia lieve, Roberto Bronzino. Grazie per la tua passione e coerenza a favore degli ultimi.

May the ground be light to you, Roberto Bronzino. Thanks for the passion that guided your existence and for your coherency in serving our brothers and sisters in need.


It is with heavy heart that i learnt the demise of Dr. Roberto bronzino. Im saddened and sorrowful.

Myself and on behalf of Obbitu family we send our deepest heartfelt condolesces to the family, friends and workmate of the late Dr Roberto. We pray for the family to have strength and patience during this hard realty of loss of loved one. We all love me but God loves him more.

È con il cuore pesante che ho appreso la scomparsa del dottor Roberto Bronzino. Sono rattristato e triste.
Io e, a nome della famiglia Obbitu, inviamo i nostri condimenti più profondi alla famiglia, agli amici e al compagno di lavoro del compianto dottor Roberto. Preghiamo affinché la famiglia abbia forza e pazienza durante questa dura realtà di perdita della persona amata. Tutti noi amiamo me ma Dio lo ama di più.


 … Conservo un vivo ricordo di Roberto, dei suoi racconti a volte un po’ fantasiosi, del suo entusiasmo, dell’amicizia con Meo; …


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: