Così ho trascorso la Pasqua

Mattino:

sono andato a distribuire cibo in città …

... nulla va sprecato ...

… nulla va sprecato …

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sulla strada le carcasse degli animali sono diventate ancora più numerose; ma poche da morte recente. Infatti sono pochissime le bestie rimaste in vita; la strage è già avvenuta. Misere le condizioni dei vitellini sui quali si dovrebbe fare affidamento per la ricostruzione delle future mandrie.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAMi sono fermato a verificare i livelli dell’acqua piovana raccolta nell’unico bacino della città che serve a non meno di 15.000- persone. Se non piove bene in questi ultimi giorni delle “grandi piogge” non può certo bastare fino alle “piccole piogge” di ottobre-novembre.

Dovrò confessarmi, per non essere andato in chiesa.

Pranzo:

OLYMPUS DIGITAL CAMERApasta al sugo  e, per la festa, una birra! L’uovo, anche se non di cioccolato, non ce l’avevo.

Con le immagini del mattino ancora fresche negli occhi, mangiare da solo mi ha fatto sentire ancor più lontano ma anche, seppur solo, molto vicino a questa gente che non ha altro da offrirmi che la gratitudine e l’affetto.

Il mio pensiero, ricorrente ed angosciante, va alla domanda: cosa succederà di queste persone a settembre? La risposta è ovvia, se non pioverà ancora. Quando succederà e si accorgeranno, organizzeranno gli aiuti e … sarà tardi per molti. Sembra tutto previsto. Affidarsi alla casualità delle piogge per salvarli è come se si dovesse fare in modo che tutto debba andare nel peggiore dei modi. Io non sarò qui a settembre, se non avrò “cartucce da sparare”.

Primo pomeriggio: “pennichella” (riposino)

Pomeriggio:

Si festeggia con piccole-grandi cose. OLYMPUS DIGITAL CAMERAMerenda con i più piccoli e poi con i più grandi con cui si gioca rendendosi utili.

I maschi preparano il cinema da proiettare alla sera; le ragazze cuociono i popcorn da distribuire al cinema della sera.

Si fà merenda tutti insieme assaggiando “cose nuove”; oggi ci sono: una mezza pesca sciroppata a testa ed acqua frizzante con l’idrolitina.OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sera:

Cinema in casa, perché ha piovuto! Non molto, ma ha piovuto!

Poi tutti a nanna sorridenti. Mi piacerebbe conoscere i loro sogni …

Ed eccomi qui a raccontarvi di una Pasqua serena, trascorsa in mezzo a quello che non è che l’inizio di una tragedia … assurda poiché, essendo prevedibile, la si potrebbe evitare.

Evitabile, non certo da noi o da voi che siete come noi a fare il possibile. Non sentitevene in colpa. Qualche responsabilità l’ha chi potrebbe e si ritira piuttosto che valutare di persona.

Notte:

Non essendo scoccata la mezzanotte, sono ancora in tempo a rinnovarvi i nostri più cari auguri di BUONA PASQUA !

 

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: