Questi brevi “pezzi di un diario personale” sono delle “soggettività” e come tali vanno considerate. Vengono proposti con il solo desiderio di comunicare un “vissuto” che deve  esserci sempre, di qualsiasi genere sia, come necessario “sale e/o lievito”, per poter dare “significato” al “burocratico-tecnicismo degli interventi di cooperazione”; rendendoli così “opere di condivisione e di umana solidarietà”.

IMG_0928_800x533 ADADI (571)_800x600 P1290256_800x450 P1290259_338x600_338x600… sono parte dei miei pensieri, emozioni, sensazioni … articoli, opinioni, interventi … tutto scritto, il più delle volte, di getto … Sono convinto che il lettore, che desidera farsi una idea corretta di ciò che stiamo facendo a Sololo, debba essere informato a riguardo:

  1. di ciò che realizziamo (intenti, traguardi, stati di avanzamento …); tutto il sito è strutturato per questo …
  2. di ciò che l’operatore  vive e prova nell’agire sul posto (Posta “pezzi di corrispondenza” e Diario; quasi una confessione, anche se non è condivisa nelle motivazioni) è il “cuore” soggettivo del sito …
  3. del contesto dove si realizza e si opera, ma raccontato da terzi non coinvolti nel processo (articoli di giornali, conferenze, comunicati … vedi: notizie) è un tentativo di ricerca della oggettività

In conclusione, il “mio diario” apre le sue pagine al potenziale lettore con l’unico intento di essere un ulteriore strumento per sostenere i nostri minori orfani e/o particolarmente vulnerabili al fine di aiutare a scegliere di stare dalla parte degli “ultimi tra gli ultimi”.

Pagine tratte dai “vecchi-diari”



Dal mio diario più recente …

OLYMPUS DIGITAL CAMERA001- Straniero a Sololo

002- Superfluo/Essenziale

003- Essere solidali

004- Pregiudizi e generalizzazioni

005- No nel mio nome

006- Aspettando le piogge

OLYMPUS DIGITAL CAMERA007- Un Anziano

008- Un Ragazzino

009- Auguri urlati

010- Ricchi di povertà

012- Brexit 2016

011- Prime piogge


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: