… intanto vorrei sapere quali sono i progetti di sviluppo e consolidamento della tua attività a Sololo onde verificare se …


Caro Amico, qui le cose stanno così.

Al momento la situazione ha due aspetti altamente preoccupanti:

Emergenza siccità e Normale routine quotidiana di gestione

  • -1-
  • l’emergenza siccità. Sta finendo la stagione delle grandi piogge ed ha piovuto non più di tre giorni in tre mesi. Dato che erano state già scarse anche quelle di ottobre scorso, la moria di bestiame ora è altissima e quasi tutti i minori che seguiamo noi, sono andati sotto il peso giusto relativamente alla loro età. Le prossime piogge dovrebbero arrivare ad ottobre ma l’acqua ora disponibile sarà sufficiente a fatica fino ai primi di settembre.
  • Salvo miracoli, ci sarà probabilmente una carneficina poiché le poche bestie sopravvissute, in queste condizioni, non producono latte e quel poco eventualmente deve andare ai vitellini per la ricostruzione futura delle mandrie. Se i bambini, già sottopeso oggi, arriveranno ancor più deboli ad affrontare la carenza d’acqa di settembre, non potranno che finire in malnutrizioni che aumenteranno il numero dei decessi.
  • Decessi questi tutti evitabili nutrendo bene fin da oggi. Le malnutrizioni sono poi difficilissime da recuperare; richiedendo non meno di un anno / un anno e mezzo di costose cure particolari.
  • A settembre, dopo i primi morti, interverrà il governo con le sue ridotte possibilità organizzative in aree così estreme come questa. Le grandi ong verranno interpellate ed inizieranno ad operare quando sarà tardi per troppa gente…

A parte ciò che sarà possibile fare a settembre, è solo ora, subito nell’immediato che si può agire per prevenire. Semplicemente dando cibo e mantenendo alto il controllo sanitario preventivo sia per il singolo che per la collettività prevenendo l’epidemie. Abbiamo già raddoppiato la normale distribuzione di cibo alle oltre 110 famiglie del progetto., ma dal prossimo mese probabilmente non avrò soldi per poterla sostenere e tornerò alla quota di base in monodistribuzione mensile.

Per mantenere la doppia distribuzione mensile fino a dicembre, mi occorrerebbero non meno di 20.000- euro extra al nostro budget annuale.

Magari ci fosse poi qualcuno, con le possibilità per fare, in grado di capire l’importanza di scavare un pozzo ora … Lasceremmo fare tutto al donatore, specie se fosse del mestiere; così che non avrà dubbi sul dove finirebbero i suoi soldi. Noi garantiremmo ospitaltà e tutta la parte ammnistrativo burocratica con il governo del kenya. Un sogno il solo raccontarcelo …

Io penso che il quadro che ti ho descritto sia ben noto a tutti; eppure sembra tutto paralizzato e restano proprio in pochi quelli che rispondono agli appelli

  • -2-
  • la normale routine quotidiana di gestione del progetto. Tanto fatto e tanto da fare. Non riusciamo ad avere la copertura finanziaria di circa un terzo di quelle che son le normali spese di gestione: cibo, scuola, sanità, vestiario, ecc. Spese queste che i comuni donatori non vogliono coprire poichè son sempre timorosi sul buon fine dei loro soldi. Finanziano opere ma non la routine poiché vogliono vedere l’opera conclusa con la loro donazione. Mentre le spese di routine non si possono dimostrare che con le fatture di acquisto e mostrando che il bambino è vivo quindi mangia o esibendo le foto di un wc come “opera” dove finisce quel cibo dopo aver fatto il proprio compito attraversando il corpo.
  • Prioritario, dunque, è ridurre i costi già portati all’osso (circa 150 euro in media a persona all’ANNO !). Per questo sto ultimando l’attrezzatura della nuova officina meccanica così da darla in gestione ad un privato che al posto di pagare l’affitto garantisca la manutenzione del progetto e formi per questo mestiere i ragazzi che dimostrano di non avere le caratteristiche per procedere negli studi.
  • Quindi … sono sempre situazioni d’estrema povertà. Qualche notizia in più puoi trovarla sul mio sito sololo.eu

Scusa la premura ma debbo proprio scappare via … abbraccio forte, grazie di averci ricordato. Comunque, qualsiasi aiuto va sempre bene, specie se in cibo e sanità, purchè immediato.

A presto, Ciao !

 

Pubblicato in Senza categoria