Ciao,
Le spese per le necessità del “Progetto-Sololo” sono ovviamente tante; tuttavia è la “routine giornaliera” quella che ci desta maggiori apprensioni. Mi risulta difficile spiegare una cosa che a me appare semplice ed ovvia; ora ci provo.
 Mzee Kobe at Golole trading center_800x480_800x480
Se consideriamo i costi annuali dell’intero “Progetto-Sololo” possiamo dividerli in due grandi capitoli:
-1- spese fisse indispensabili per la sua gestione (cibo, vestiario, sanità, stipendi operatori locali, manutenzioni ordinarie …) ossia “Spese per vivere” indispensabili e necessariamente ripetitive. Vanno coperte tutti i giorni e necessitano di programmazione, che è possibile fare solo avendo un minimo di sicurezza di quanto si possa disporre in cassa. Un pò come avviene in tutte le nostre famiglie. Spese per vivere e spese per le vacanze. Le prime vanno previste e programmate in ragione dello stipendio di cui si dispone. Le seconde si fanno quando c’è la copertura e possono anche essere fatte una sola volta e durare per sempre.
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
-2- spese per opere/interventi che potenziano l’efficacia del progetto stesso (costruzioni, orti domestici, asinelli, …). “Spese per Crescere” che di regola vengono fatte una sola volta, preziosissime per la crescita anche se non indispensabili nell’immediato. C’è sempre un margine di tempo per raggiungere la cifra necessaria.

Possiamo quindi considerare di avere costi per: “spese per vivere” e “spese per crescere”.

OLYMPUS DIGITAL CAMERANessuno, o quasi, è disposto a finanziarci le “spese per vivere”; mentre piano piano riusciamo a trovare sostenitori per le “spese per crescere”. Considerando poi anche che la volontà del donatore che è sacra e noi la rispetteremo sempre, ne deriva una situazione che ha dell’assurdo: “seppur disponiamo di qualche soldo per crescere, non disponiamo di tutti quelli necessari per vivere”. 
 OLYMPUS DIGITAL CAMERA
 Oggi il necessario per vivere proviene:
– in parte dai Sostegni a Distanza (SaD);  non siamo riusciti ancora a far sponsorizzare tutti i minori.
– in parte da donazioni di amici che hanno capito questo semplice ma enorme problema e finalizzano la loro donazione autorizzando la spesa per la routine.
Rimane sempre una parte delle “spese per vivere” che resta non coperta. Ad oggi, per es., abbiamo in cassa da coprire l’esigenze di routine solo fino a marzo pv.
OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA
In conclusione chiediamo di aiutare il “Progetto-Sololo” facendo crescere il numero dei SaD e donando per la routine delle “spese per vivere”.
 OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Comuunque, ben vengano anche le donazioni finalizzate alla “spesa per crescere” quali: donazione di asini, ristrutturazione e costruzione di capanne, irrigazioni a goccia domestiche, orti domestici, ecc. …
Dove manca quasi tutto, non è difficile trovare qualcosa di utile da donare.
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Stiamo “studiando qualcosa” che consenta di sostenere “pezzettini della routine”, in analogia a quanto avviene già per i SaD a favore dei minori. Un pezzettino della “spesa per vivere”, verrebbe visto e trattato come se fosse un minore. Sponsorrizzarlo significa che con un impegno piccolo ma costante (per es. un pezzettino del valore di 100 euro anno)  noi avremmo la certezza necessaria per poter programmare il vivere. In cambio c’impegnamo a fornire regolarmente le notizie inerenti l’intero “Progetto-Sololo”.
A questo punto ogni vostra idea o suggerimento è ben venuto.
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: