SaD – SOSTEGNI a DISTANZA – SaD

(ATTIVAZIONE)


Per il DONATORE-SOSTENITORE vi sono tre possibili scelte:

-1- SOSTEGNO A DISTANZA di un “MINORE”

è un modo diretto ed efficace di dare un aiuto concreto ad un bambino in stato di bisogno affinché conduca una vita più dignitosa rimanendo nel suo paese di origine. Con il sostegno a distanza si garantiscono al bambino un’educazione scolastica, un’alimentazione adeguata, l’accesso a cure sanitarie, un supporto alla sua famiglia.

-2- SOSTEGNO A DISTANZA di uno “STUDENTE”

è un modo per sostenere alla scuola secondaria e all’università un ragazzo/a dimostratosi valido/a durante i corsi della scuola primaria. Si garantisce allo studente, oltre all’educazione scolastica, alloggio e vitto presso la scuola frequentata, l’accesso alle cure mediche ed un supporto per le piccole spese ed i viaggi di ritorno in famiglia durante le ferie scolastiche.

-3- SOSTEGNO A DISTANZA delle spese essenziali del “PROGETTO-SOLOLO”

è un modo per sostenere le spese ripetitive indispensabili per la sua gestione (cibo, vestiario, sanità, stipendi operatori locali, manutenzioni ordinarie …) ossia “Spese per vivere” che debbono essere sostenute tutti i giorni e che necessitano di una programmazione. Questa è possibile solo se si ha un minimo di sicurezza di quanto sia la disponibilità di cassa giornaliera; difficile da potersi fare con le, peraltro graditissime, donazioni una tantum e/o estemporanee.


SaD – INFORMAZIONE ed ATTIVAZIONE – SaD

(ATTIVAZIONE)


Per l’attivazione di uno qualsiasi dei tre tipi di Sostegno a Distanza (SaD) il contributo annuo richiesto è di Euro 252.

Sia per informazioni che per attivarlo, contattare:

Associazione Mehala Onlus
Via Campi, 64
23807 Merate/LC
sololo@mehala.org

specificando come causale:  “SaD – Sololo; indicando se è per: minore o studente o progetto”.

Senza la casuale, la donazione potrebbe erroneamente venire destinata ad altri progetti di Mehala … comunque mai inutilizzata.


 

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: