Una scommessa da 1.000- euro che può valere vite umane …

La situazione a Sololo

Siamo a metà aprile, quindi oltre alla metà della stagione delle grandi piogge.

Ad oggi ha piovuto decisamente poco.

L’acqua rimasta nel bacino di raccoltà, potrà bastare per non più di un paio di mesi.

Sperando in abbondanti piogge, che niente ora fa presagire, facciamo i conti stimando che le piogge, che ancora potrebbero arrivare, saranno utili solo per ulteriori due mesi.

Totale, a fatica si può sperare di arrivare alla fine di agosto.

La vera carneficina è rimandata a settembre; da tutti  temuta fin da ora come apocalittica.

Le bestie morte e l’attuale decadimento fisico delle persone per carenza di cibo, non saranno che il punto di partenza; il vero inizio della fine.

Abbiamo 4 mesi per fare ciò che potrà salvare; agire subito ora. Dobbiamo puntare su cibo e sanità; cosa che stiamo facendo in ragione di ciò che ci viene donato.

Ecco l’idea e la scommessa.

Ha Nairobi si vendono pacchi da 2 kg di “mais-trattato da seminare”, non commestibile.

Seminato con le piogge, nel giro di 1 o 3 mesi, potrebbe produrre fino a 10 sacchi da 100 kg di mais commestibile.

Tradotto in pratica, si tratterebbe di avere cibo per una famiglia di 6 persone per un minimo che va dai 3 ai 6 mesi.

Domani mi arrivano i primi due pacchi che valuterò meglio; ma sono intenzionato a comprarne circa 200 per un totale di 1.000- euro (la donazione B. appena ricevuta).

Se piove ancora un pò li distribuisco subito alle famiglie del nostro Progetto-Sololo, affinchè ognuno lo possa piantare vicino alla propria capanna.

Se non piovesse più, i pacchi dovrebbero avere una validità, prima della scadenza, da 1 a 3 anni; li potremmo mettere in magazzino per la prossima stagione piogge.

La scommessa sta nel fatto che rischiamo di perderne una parte che verrebbe seminata e successivamente persa, se le piogge del prossimo mese  fossero insufficenti allo scopo. Piogge che, oltre ad essere scarse per quantità, potrebbero esserlo anche per numero di precipitazioni troppo violente o troppo distanziate tra loro.

Gli esperti dicono che seminare ora è ad alto rischio di scarsa produzione. Noi contiamo sul fatto che il poco è meglio del niente e che la statistica delle probabilità ci possa favorire nello specifico di Sololo.

Certo che è verosimile che sia un prodotto ogm, m’informerò meglio, ma non vedo alternative. Io sono contrario all’uso degli ogm; ma ci hanno messi con le spalle al muro. Cosa ne faccio adesso ? Una battaglia di principio sulla pelle, letteralmente sulla vita, di altri ?! E’ cosa schifosa averli inventati; ancor peggio lo è il favorire le situazioni ove si è costretti a dovervi ricorrere. Racconteremo tutto a Dio.

Intanto io “devo” scommettere: 1000-euro per salute e/o vite umane.

Aspetto pareri concreti, la teoria la faremo ancora, ma dopo.

Grazie, abbraccio

Pino


Valutati i primi due pacchi ... HO RINUNCIATO ALLA SCOMMESSA !

Occorre: preparare il terreno un mese prima della semina … Piantare prima dell’inizio delle piogge. Aggiungere sostanze chimiche (chiamate fertilizzanti ed identificate solo con sigle) al momento della semina e poi ancora altre sostanze chimiche (identificate solo con sigle) quando inizia a crescere. Ulteriori raccomandazioni ancora …

Sarebbe un ulteriore inquinare il terreno aumentando i rischi per chi è costretto a sopravvivere bevendo acqua già inquinata dalle carcasse degli animali.


Comuunque abbiamo provato una semina sperimentale senza l’uso delle sostanze chimiche indicate …OLYMPUS DIGITAL CAMERA


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: